Τετάρτη, 27 Νοεμβρίου 2013

PUTIN GO HOME



PUTIN E FRANCESCO, PAPPA E CICCIA

La mia solidarietà oggi va agli amici e alle amiche di Trieste, per dover sopportare l’orripilante prensenta di Putin.
Ai miei amici e alle mie amiche pro-Bergoglio, quelli/e che “lui è un papa gay-friendly”, oltre a invitarli di nuovo a rileggere davvero le dichiarazioni dell’attuale pontefice in merito all’omosessualità, faccio invece notare che durante la sua visita a Roma se lo è ricevuto con tutti gli onori del caso.
Putin. Quello che ha fatto le leggi antigay in Russia. E che di recente ha reso illegale pure l’interruzione di gravidanza. E Bergoglio. Quello che ti sussurra, con fare simpatico, che l’omosessualità è oggettivamente una schifezza. Ma poi chi è lui per giudicare? Già tutto scritto nel catechismo. Per ricordarvi sempre a chi dedicate il vostro tifo religioso, giusto per sentirvi accolti in una casa che ha bisogno del vostro sangue – e di quello delle donne – per poter sopravvivere.

Δεν υπάρχουν σχόλια :

Δημοσίευση σχολίου

Εδώ σχολιάζεις εσύ - Comment Here

Σημείωση: Μόνο ένα μέλος αυτού του ιστολογίου μπορεί να αναρτήσει σχόλιο.

Contact Us

Name *
Email *
Subject *
Message *
Powered byEMF Web Forms Builder
Report Abuse